Non solo corsa, anche camminare fa bene

Correre o camminare? Questa domanda è davvero un classico nel mondo del fitness e tantissime persone si sono chieste, e si chiedono tutt’oggi, se sia preferibile una piacevole corsa all’aria aperta o una camminata protratta per lungo tempo.
Prima di addentrarci in questo “dilemma” è utile sottolineare che correre e camminare sono due attività fisiche molto differenti, di conseguenza questo confronto risulta un pò forzato: la corsa richiede un dispendio energetico non indifferente, dunque si tratta di un vero e proprio allenamento, le camminate invece, pur essendo certamente salutari, comportano uno sforzo fisico notevolmente inferiore.
La ricerca del Lawrence Berkeley National Laboratory, a cura di Paul Williams
Circa questa questione si sono realizzate, nel corso degli anni, molteplici ricerche, e una delle più note è sicuramente quella ad opera di Paul Williams, realizzata nell’ambito del Lawrence Berkeley National Laboratory.
Da tale studio è emerso che camminare riduce il rischio di ipercolesterolemia in modo molto maggiore rispetto alla corsa, e anche la pressione alta viene contrastata in modo più efficace tramite le camminate.
La corsa, per contro, si è rivelata un’attività atletica notevolmente più utile per chi ha necessità di perdere peso, allo stesso modo chi corre abitualmente riesce più agevolmente a restare in forma.

Altri studi e pareri “pro camminare”
Un altro studio interessante è inoltre quello pubblicato sulla rivista scientifica Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology, da cui è emerso che chi è solito fare lunghe camminate è meno esposto al rischio di infarti e problemi cardiaci rispetto a chi corre; anche questo studio inoltre ha confermato che le camminate sono l’antidoto più efficace contro la pressione alta, il colesterolo in eccesso ed il diabete.
I “sostenitori” delle camminate sottolineano inoltre che camminare comporta un rischio di infortuni notevolmente più basso rispetto alla corsa, e non potrebbe essere altrimenti.
Correndo, infatti, è inevitabile che ci sia il rischio di cadere o di prendere una storta, allo stesso tempo le articolazioni sono sottoposte ad una pressione molto più marcata rispetto alla semplice camminata.

I tantissimi benefici della corsa
La corsa fa benissimo, su questo non c’è dubbio, anzi molti appassionati di fitness sostengono, simpaticamente, che i “cultori” della camminata siano solo un pò sfaticati.
A parte gli scherzi, i dati emersi da queste ricerche non implicano in alcun modo una scarsa efficacia della corsa, tutt’altro.
La corsa infatti, rispetto alla semplice camminata, costituisce un allenamento ben più utile per gli arti inferiori nel loro complesso, sia per quanto riguarda la muscolatura che la resistenza ossea.
La corsa fa benissimo alla circolazione sanguigna, sottopone il cuore ad un “allenamento” utilissimo e ben diverso da quello tipico del camminare, ed offre un effetto tonificante a tutta la muscolatura, non solo a quella delle gambe e dei glutei.

Considerare l’età della persona
Se ci si chiede se sia meglio camminare o correre, inoltre, non si può fare a meno di contestualizzare la domanda sulla base dell’età di chi compie l’attività: per un ventenne le lunghe camminate hanno davvero ben poco “peso” dal punto di vista dello sforzo atletico, dunque gli saranno ben più utili delle piacevoli corse all’aria aperta, al contrario chi ha oltre cinquant’anni non può permettersi di compiere sforzi aerobici notevoli, tuttavia può trarre grande beneficio da una lunga camminata.

Correre e camminare, entrambe importantissime
Insomma, ha davvero senso fare un confronto tra la camminata e la corsa?
Camminare è fondamentale, di conseguenza evitare di tanto in tanto di prendere l’auto o un mezzo pubblico e percorrere qualche chilometro a piedi non può che farci bene, allo stesso tempo, però, alla corsa non bisogna rinunciare, soprattutto se non si pratica alcuno sport.
Andare a correre all’aria aperta due o tre volte la settimana è utilissimo per tutte le persone che non vanno in palestra o che non si dedicano ad alcuna attività sportiva.
I più giovani, insomma, non hanno scuse: la corsa fa benissimo, e rinunciarvi sarebbe davvero un peccato per il proprio benessere!

Pin It on Pinterest