Tonificazione e definizione muscolare, consigli utili

Definizione muscolare: come scolpire il proprio fisico

Negli ultimi anni sono sempre di più le persone che puntano ad avere un fisico definito e asciutto. Scolpire gli addominali, mettere in mostra braccia, gambe e glutei tonici è diventato non solo un aspetto legato alla moda, ma anche e soprattutto alla salute.
Proprio per questo, quella che può sembrare a prima vista una motivazione esclusivamente estetica, va invece rivisitata considerando l’aspetto salutistico al quale anche gli uomini stanno ponendo sempre maggiore attenzione. Giovani e meno giovani sono sempre più spesso alla ricerca di consigli e tecniche che permettano una tonificazione e definizione muscolare e di consigli utili per ottenere risultati in tempi quanto più brevi possibili. Grazie alla sempre maggiore consapevolezza di come sport e salute siano connessi, negli ultimi anni si sta assistendo a un trend molto interessante, che vede sempre meno uomini e donne correre ai ripari in primavera prima della prova costume: la tendenza, infatti, è quella di un allenamento costante durante tutto l’anno che permette di arrivare a una definizione muscolare migliore, perché realizzata in maniera continua nel tempo. Se, infatti, è possibile ottenere risultati anche in tempi brevi, ossia nell’arco dei due-tre mesi, lavorare tutto l’anno permette di garantire uno stato di forma migliore, che non vada a stressare l’organismo per un risultato immediato. Passare da uno stato di sedentarietà ad uno di allenamento intensivo, infatti, può essere traumatico e, sicuramente, non permette di ottenere gli stessi risultati di un allenamento costante e ben distribuito nel tempo. Il primo consiglio per quanti sono alla ricerca di un fisico scolpito, quindi è sicuramente quello di evitare il tutto e subito e puntare su un allenamento graduale e con intensità crescente nel tempo.

Non solo forza: l’importanza degli allenamenti aerobici, dell’alimentazione e dell’integrazione

Per migliorare la definizione muscolare, in molti si dedicano esclusivamente a pesi, attrezzi ed allenamenti di forza. Questo tipo di allenamento è sicuramente fondamentale, ma va ricordato che quando si è anche un po’ sovrappeso, il lavoro di forza va accompagnato da un lavoro aerobico, che permette un maggiore consumo calorico e aiuta la definizione muscolare. Inoltre, punto fondamentale per quanti vanno alla ricerca di un corpo armonico e ben definito, è l’associazione con una corretta alimentazione, che diventa fondamentale per garantire alla massa magra di svilupparsi. Se il lavoro aerobico può essere più o meno consigliato a seconda delle condizioni di partenza e dei risultati che si vogliono conseguire, la corretta alimentazione si può invece considerare parte integrante dell’allenamento. Puntare ad un equilibrato rapporto tra carboidrati, proteine e grassi, integrare sali e vitamine diventa quindi fondamentale per ottenere risultati duraturi nel tempo visto che la sola attività fisica non sempre basta. Molto importante, poi, sfruttare le possibilità offerte dagli integratori proteici, che permettono di incrementare la massa magra e, soprattutto, aiutano l’organismo a recuperare in maniera più rapida. Esistono un gran numero di integratori, sia proteici che vitaminici, per cui è sempre bene informarsi con cura sulle concentrazioni e sulle modalità di utilizzo.

Esercizi di base e programmi di allenamento

Gli esercizi fondamentali per la definizione muscolare sono pochi, ma vengono realizzati in molte differenti versioni per garantire uno sviluppo più omogeneo della muscolatura e, soprattutto, per creare varietà negli allenamenti. Per le gambe, ad esempio, non si possono non effettuare gli squat, nelle più differenti versioni che vanno dallo squat completo al mezzo squat, dallo squat a carico naturale a quello con bilanciere eccetera. Anche per quanto riguarda gli addominali le possibilità di scegliere gli esercizi che allenano questi muscoli sono moltissimi: da quelli che intervengono sugli addominali alti a quelli per gli addominali bassi e le fasce laterali, da esercizi a carico naturale a quelli con carichi più o meno intensi a seconda del livello di chi li svolge. Pettorali e braccia vengono allenati quasi sempre tramite l’utilizzo di pesi, ma va specificato che anche per queste fasce muscolari esistono un gran numero di esercizi a corpo libero molto intensi che permettono uno sviluppo armonico della muscolatura e una perfetta definizione: basti pensare ai piegamenti sulle braccia (su due braccia o su uno) o alle trazioni alla sbarra (anche queste in diverse versioni e possibilità).
Infine, va considerato che non tutti i fisici rispondono allo stesso modo all’allenamento e alla dieta. Inutile negare l’evidenza: alcune persone con poche sedute di palestra già riescono a vedere i risultati, altre devono lavorare in maniera costante e intensa per molto più tempo per raggiungere i propri obiettivi. Proprio per questo motivo, se le regole generali per la definizione muscolare sono valide su tutti, le modalità di allenamento possono invece variare da persona a persona. Per questo motivo, dopo aver iniziato con un percorso generale, è sempre meglio puntare ad allenamenti personalizzati con esercizi specifici per le proprie necessità.

Pin It on Pinterest