L’importanza del riposo

L’importanza del riposo alternato agli allenamenti
Chi ama tenersi in forma praticando varie attività sportive, sa bene che esistono delle regole ben precise per ottenere risultati, sia di performance che di benessere e che non riguardano solo le sedute di allenamento, ma anche e soprattutto la fase di rigenerazione, ossia il riposo.

Allenarsi tutti i giorni
Gli sportivi più allenati e gli atleti professionisti, praticano attività sportiva tutti i giorni, anche durante il fine settimana. Tuttavia, non sempre essi ottengono i risultati sperati e, molto spesso, trascorrono dei periodi più o meno lunghi lamentandosi di non sentirsi in gran forma o di provare un continuo senso di spossatezza. Nella maggior parte dei casi queste sensazioni sono dovute ad un motivo, ossia al non aver organizzato al meglio le proprie sedute di allenamento. Gli allenamenti che portano maggior beneficio, infatti, sono quelli che vengono strutturati in maniera specifica, senza improvvisare, ossia che sono suggeriti da tecnici ed istruttori esperti. Questi, evidenzieranno sempre che per ottenere risultati duraturi nel tempo e non effettuare errori di valutazione sulla propria resistenza psico-fisica, gli allenamenti devono essere bilanciati, alternando sedute leggere a sedute più pesanti. In questo modo, durante le sedute più leggere, il corpo, la mente e i muscoli hanno la possibilità di rigenerarsi, potendo rendere al meglio durante gli allenamenti più intensi. In molti casi, inoltre, possono essere necessarie anche delle giornate di completo riposo, in particolar modo dopo aver svolto un allenamento molto pesante o prima di un appuntamento importante, come una competizione.
Chi fa l’errore di allenarsi tutti i giorni in maniera intensa, prima o poi si trova a dover fare i conti con la stanchezza muscolare, con l’appiattimento delle prestazioni e, soprattutto, con la frustrazione di non riuscire a migliorare, nonostante l’elevata attività svolta.

Gli allenamenti a giorni alterni
Allenarsi a giorni alterni permette di ottimizzare il rapporto allenamento/riposo, fondamentale, come si è visto, anche per gli atleti professionisti. L’idea dell’allenamento a giorni alterni nasce soprattutto dalla consapevolezza che il numero minimo di giorni di allenamento che sono necessari per ottenere qualche risultato, sia dal punto di vista del miglioramento della salute, che di un’eventuale dieta o in prospettiva di migliorare le proprie performance sono tre. Alternando un giorno di allenamento ad uno di riposo si ottengono una serie di benefici, tra cui, quello più importante, è di dare ai muscoli il tempo di rigenerarsi. ll classico allenamento di tre volte a settimana spesso permette di poter sopportare carichi abbastanza sostenuti, ossia non è sempre necessario alternare allenamenti più pesanti a quelli leggeri visto che è presente il giorno di riposo che permette la rigenerazione. Naturalmente, è bene ricordare che anche quando ci si allena a giorni alterni l’organizzazione della seduta di allenamento è fondamentale, soprattutto per quanto riguarda la fase finale, che deve essere di defaticamento, ossia deve prevedere esercizi che permettano la decontrazione muscolare per una migliore ripresa dell’allenamento successivo, anche se esso è dopo due giorni.

Praticare vari sport
Quando si parla di riposo, esistono due differenti possibilità per gli sportivi: stare fermi, ossia non fare assolutamente attività fisica, oppure dedicarsi ad altri tipi di attività. Infatti, chi pratica differenti attività fisiche mette in moto muscoli sempre diversi, permettendo, di volta in volta, di allenare maggiormente alcune fasce muscolari rispetto ad altre. In questo modo si garantisce la rigenerazione della muscolatura anche facendo attività fisica tutti i giorni. Si tratta di una strategia molto simile a quella dell’alternanza di giorni di allenamento più intenso e giorni di allenamento più leggero: in entrambi i casi, infatti, si permette alle differenti fasce muscolari di alternare momenti di maggiore tensioni a momenti di relax.
In altri casi, invece, è necessario proprio staccare con l’attività fisica per un giorno intero, per dare la possibilità non solo alla muscolatura, ma anche alla mente, di potersi rilassare. Gli allenamenti intensi, infatti, non stressano solo il corpo ma anche il sistema neurale che necessita, anch’esso, di fasi di riposo.

Pin It on Pinterest