Consigli utili per un’alimentazione corretta

Se il tuo sogno è quello di perdere peso, ti informiamo che sei in ottima compagnia!
Una delle cose fondamentali che spesso manca quando si parla di peso è la volontà di cambiare stile e abitudini di vita, la forza di rinunciare ai vizi della gola e di mettere al bando una volta per tutte la pigrizia. La maggior parte delle persone, infatti, possono intervenire in maniera efficace sul proprio fisico, rimodellandolo e dimagrendo, servendosi sostanzialmente di due strumenti: l’attività fisica e un’alimentazione corretta, sana e bilanciata. Noi vogliamo concentrarci in particolar modo su quest’ultima, visto che la salute comincia a tavola.
Ecco dunque alcuni consigli utili da seguire per un’alimentazione corretta, volta non solo alla riduzione del peso ma anche alla salute.

1) Non rinunciare mai alla prima colazione
Esiste un antico proverbio che recita così: fai una colazione da re, un pranzo da principe e una cena da povero. In altre parole, si consiglia di mangiare di più a colazione, moderatamente a pranzo e poco a cena. Questo perché il metabolismo è al suo massimo al mattino, quando tra l’altro si ha maggiormente bisogno di energie per affrontare la giornata, mentre va progressivamente rallentando durante la giornata; il minimo di attività lo raggiunge di sera, fino a che, dopo le 22, le calorie ingerite non vengono più consumate (anche perché al corpo non servono più, dal momento che è già in modalità riposo). Non fare colazione è dunque la scelta più sbagliata che si possa fare. Di mattina il corpo è programmato proprio per ricevere calorie e nutrienti: la colazione ideale, dunque, è abbondante e non esclusivamente zuccherina. Consumando solo zuccheri e carboidrati, infatti, ci si sazia sul momento per poi tornare ad aver fame quasi subito. Consuma anche proteine come uova, noci o burro di noccioline.

2) Tieni sotto controllo il carico glicemico
Molte persone pensano che i principali nemici della forma fisica siano i grassi. Ciò tuttavia è vero solo in parte. Se infatti è importante non eccedere con alimenti dall’elevato contenuto di grassi saturi, è a dir poco fondamentale eliminare o ridurre il più possibile gli zuccheri, che sono i veri, principali responsabili dell’aumento di peso. L’apporto energetico ricavato dagli zuccheri è nulla rispetto al loro ingente apporto calorico: marmellate, bibite gasate e zuccherine, merendine e dolci non nutrono, fanno semplicemente ingrassare, ragion per cui sarebbe opportuno eliminarli del tutto. Per quanto riguarda i carboidrati, invece, sostituite pane, pasta e riso bianchi con quelli integrali, più sani perché meno raffinati. Così facendo manterrete bassi i livelli di insulina ed eviterete inutili e dannosi picchi glicemici.

3) Riduci lo stress e conduci una vita ordinata
Lo stress, le preoccupazioni, una vita frenetica e disordinata non incidono soltanto sull’umore e sulla psiche, generando ansia e nervosismo, ma anche sull’organismo. È risaputo, infatti, che il corpo reagisce agli stress psico-fisici attivando modalità conservative, ovvero cercando di proteggere le proprie riserve di grassi e conseguentemente di peso. Se ti chiedi perché non dimagrisci nonostante una dieta ferrea, la risposta probabilmente è che il tuo corpo si sta proteggendo a modo suo, creandosi delle scorte.

4) Mangia lentamente e mastica accuratamente ogni boccone
Uno dei primi consigli che i nutrizionisti danno ai loro pazienti è quello di mangiare lentamente, masticando bene e assaporando ogni boccone ingerito. Il perché è molto semplice. Non solo mangiare velocemente ostacola la digestione, favorendo così l’accumulo dei grassi in corrispondenza dell’addome, ma fa in modo che si mangi molto più del necessario. Il senso di sazietà, infatti, viene percepito solo una ventina di minuti dopo che il corpo è effettivamente sazio; chi mangia troppo velocemente, in questi minuti rischia di ingerire molte più calorie del necessario, sentendosi quindi appesantito e rischiando di acquistare un chilo dopo l’altro.

5) Non saltare mai i pasti
Una delle abitudini più sbagliate di chi cerca di dimagrire a tutti i costi è quella di saltare i pasti o diminuire in maniera troppo drastica l’apporto calorico introdotto. Poi ci si meraviglia che non solo non si nota alcun dimagrimento, ma talvolta il peso sulla bilancia tende persino a salire. Il perché è molto semplice: regolato com’è da meccanismi atavici infallibili, l’organismo umano va in allarme quando nota una mancata o insufficiente introduzione di cibo, calorie e dunque sostanze nutrienti. Di conseguenza attua quella che potremmo definire una sorta di modalità “carestia“. Per evitare cioè di restare a secco, l’organismo protegge le proprie scorte di grassi: il metabolismo dunque rallenta, il consumo di calorie è ridotto al minimo e inevitabilmente perdere anche solo un chilo diventa un’impresa titanica! Per un’alimentazione corretta e una progressiva riduzione di peso, dunque, evita sempre il fai da te e soprattutto non saltare mai i pasti, neanche quanto sei di fretta. Piuttosto porta con te un pacco di cracker, un frutto fresco o della frutta secca.

6) Non mangiare prima di andare a dormire
Abbiamo già accennato al funzionamento del metabolismo, fondamentale per il consumo delle calorie. Cenare troppo tardi o fare degli spuntini prima di andare a letto è il modo migliore per prendere peso senza neanche accorgersene. A tarda sera, infatti, il metabolismo rallenta fino quasi a fermarsi, per cui tutte le calorie ingerite vengono incamerate e trasformate in grassi in eccesso.

7) Fai spuntini tra un pasto e l’altro
Un’altra abitudine sbagliata di chi si mette a dieta è quella di mangiare solo due o tre volte al giorno. Certo, i pasti principali restano pur sempre la colazione, il pranzo e la cena, ma è assolutamente indispensabile fare degli spuntini tra un pasto principale e l’altro. In modo particolare è importante fare uno spuntino a metà mattina e uno a metà pomeriggio; l’ideale è consumare un frutto di stagione, uno yogurt o una manciata di frutta secca. Così facendo, infatti, si va a stimolare il metabolismo, riattivandolo e mantenendolo attivo affinché continui a bruciare calorie, ma non solo. Fare degli spuntini piccoli e frequenti serve anche a spezzare la fame, evitando così di arrivare ai pasti principali troppo affamati.

8) Consuma tanta verdura, soprattutto biologica e di stagione
Può sembrare una banalità, ma è sempre opportuno ribadirlo: tra i principali alleati della forma fisica c’è senza dubbio la verdura, che ha pochissime calorie, ovviamente se consumata cruda, al forno o alla griglia, non certo fritta, e un elevato potere saziante. L’ideale è consumarla fresca e di stagione, preferibilmente di derivazione biologica.

Pin It on Pinterest