Curare l’insonnia senza farmaci: rimedi naturali

Se stai leggendo questa pagina è perché, probabilmente, stai attraversando un periodo in cui non riesci a dormire bene e ti svegli spesso non riposato. Può essere una condizione che, protratta nel tempo, può avere impatto sulla salute e l’umore. Dormire bene e riposare adeguatamente è infatti fondamentale per l’organismo. Perché non sempre ci riusciamo? Quali sono le cause dell’insonnia? E soprattutto: è possibile curare l’insonnia senza ricorrere ai farmaci?

Perché soffriamo sempre di più di insonnia?

Le cause dell’insonnia possono essere di natura diversa. Se non si stanno assumendo farmaci con questo effetto collaterale, non ci si sta sottoponendo a cure ormonali (e non si sta entrando in menopausa) o non si soffre di problemi respiratori che possano disturbare la qualità del sonno (o di altre patologie con questo effetto, come ad esempio la sindrome delle gambe senza riposo), la motivazione potrebbe essere ricercata in un periodo di stress o tensioni. E questa è anche una delle ragioni per cui, statisticamente, il numero di persone che soffrono di insonnia è aumentato in misura esponenziale. Ma il fatto che l’insonnia sia legata a stati di ansia o stress è in parte anche una buona notizia: significa che agendo su queste condizioni è possibile curare l’insonnia in modo naturale.

Le tisane e gli integratori per dormire meglio funzionano veramente?

Se vi state chiedendo quindi se esiste un modo naturale per curare l’insonnia e se tisane rilassanti o integratori per dormire meglio possano essere di aiuto, la risposta è: dipende. Se i disturbi del sonno o le difficoltà ad addormentarsi hanno un’origine psichica ed emotiva, allora agire sull’ansia e lo stress che ne sono la causa, non può che avere come conseguenza anche la cura dell’insonnia (che ne rappresenta l’effetto). Ad ogni modo le tisane per l’insonnia aiutano a rilassare i muscoli quindi un effetto positivo si può riscontrare anche se l’insonnia è causata da altri fattori non legati direttamente allo stress.

Integratori per l’insonnia e tisane rilassanti da soli non possono fare miracoli. Si consiglia di condurre uno stile di vita quanto più sano, di seguire un’alimentazione equilibrata ed evitare pasti pesanti soprattutto la sera e di cercare, per quanto possibile, di mantenere un regolare ciclo sonno/sveglia andando a dormire in modo abitudinario alla stessa ora tutte le notti. Evitare inoltre di addormentarsi davanti alla tv o con il cellulare in mano. Anche le giuste condizioni ambientali possono favorire il sonno: è forse giunto il momento di cambiare materasso? Le pareti e l’arredo della vostra camera da letto vi concilia il sonno?

Quali erbe possono aiutare a curare l’insonnia senza assumere farmaci?

Guardando la composizione delle tisane rilassanti per dormire e degli integratori naturali contro l’insonnia, scopriamo quali sono le erbe diffuse in natura che aiutano a prendere sonno prima e a riposare meglio.

La più conosciuta è probabilmente la camomilla; molto efficaci per il loro effetto rilassante sono anche la passiflora, la melissa e la valeriana.

Molti integratori contro l’insonnia sono a base di melatonina: quest’ormone, prodotto dalla ghiandola pineale, non agisce come sonnifero ma regolarizza il ritmo sonno/sveglia (non a caso se ne consiglia l’assunzione anche come rimedio per il jet leg).

Anche assumere integratori a base di magnesio può aiutare chi vuole curare l’insonnia senza farmaci. Il magnesio infatti stimola la produzione di serotonina, un’endorfina che comunica con i recettori del cervello, svolgendo un’azione analgesica, antidepressiva e stabilizzante del tono dell’umore.

Pin It on Pinterest